Il clima delle nostre zone

In questa sezione parliamo del clima dell'area principalmente monitorata in questo sito: il Nord Italia. Partiamo dalla pianura: il bacino padano ha un clima definito "subcontinentale-continentale" che, come saprete, è caratterizzato da inverni freddi ed estati calde. Secondo Köppen (celebre climatologo tedesco) tale clima e' definito Cfa: "C" sta per clima temperato, "f" sta per clima umido, ovvero con abbondanti precipitazioni tutto l'anno (dal tedesco "fehlt", ovvero senza, inteso come senza stagione secca) e "a" sta per estate molto calda (temperatura media del mese più caldo >22ºC). Tale clima si differenzia dai climi mediterranei (indicati come Csa o Csb) per la piovosità abbondante tutto l'anno e per temperature invernali molto più basse, mentre si differenzia dal clima del resto del Centro Europa (Cfb) per le estati più calde (infatti "b", in "Cfb", sta per "temperatura media del mese più caldo <22º). Le temperature medie annue in Pianura Padana variano tra i 12º -13º e i 13-14º , mentre la piovosità annuale risulta essere ovunque maggiore di 600 mm e minore di 900 mm. Le precipitazioni nevose variano tra i 10 cm di accumulo medio annuo nell'area del Delta del Po e i 50 cm delle aree pedecollinari di Emilia e Piemonte: i giorni di neve annui variano dai 5 ai 10 e il manto nevoso persiste al suolo in media dai 10 ai 30 giorni. La nebbia è l'elemento tipico del bacino Padano. Salendo di quota, sia sulle Prealpi che sull'Appennino, il clima resta simile a quello padano fin circa ai 400-500 metri di quota (ovviamente con temperature più basse, precipitazioni più elevate e nebbie meno frequenti), mentre da tali quote il clima diventa di tipo "Cfb" (in italiano definito sempre subcontinetale): infatti cambia la temperatura media del mese più caldo, che da qui in su è <22º. Salendo ancora di quota troviamo il classico clima Alpino sulle Alpi dai 1500-1600 metri, mentre sull'Appennino lo stesso tipo di clima si trova sulle vette più alte (qui i climi variano da Cfc, ovvero temperato umido con estate fresca, a Dfc, ovvero clima temperato continentale con estate fresca, a Ef, ovvero il clima dei ghiacci).